B&B La Rena Rossa 

Via luigi Capuana 6 A, 95030 Nicolosi Etna (Catania, Sicilia)   Tipologia: B&B    Pagina visitata 4148 volte dal 02.07.2010

Tipo di Vacanza:

 Animali domestici e piccoli animali non sono (cane, gatto, etc.) ammessi.
 L'albergo è situato nelle vicinanze di montagne e colline.

A partire da: 25 €

Posizione:

Recensioni: B&B La Rena Rossa

In attesa di recensioni su B&B La Rena Rossa! Conosci B&B La Rena Rossa? Condividi la tua esperienza!

Struttura: B&B La Rena Rossa

Situato in posizione tranquilla e soleggiata, circondato da un ampio giardino, il Bed and Breakfast La Rena Rossa è il luogo ideale per vivere una vacanza tra mare e montagna; Nicolosi , che si trova ai piedi dell'Etna, infatti rappresenta un punto strategico per visitare tutte le meraviglie della Sicilia orientale: dai faraglioni di Acitrezza al barocco di Catania, Taormina e poi Noto, Caltagirone, Piazza Armerina, Agrigento tutte le bellezze della nostra Isola sono a portata di mano!


La struttura, una villa bella e confortevole appena costruita, è arredata con gusto e funzionalità e curata nei particolari, i materiali utilizzati sono i materiali tipici del luogo come la pietra lavica e la ghiara, rena rossa prodotto della cottura di sedimenti sciolti ad opera di colate laviche.

    Alloggi:

    Si tratta di due camere matrimoniali dotate di ogni confort, entrambe con bagno privato e possibilità di terzo letto aggiunto.

    Spaziose ed accoglienti sono personalizzate da decori fatti a mano sulle pareti e sui mobili, decori che ritroviamo anche nel delizioso soggiorno con angolo cottura.

      Servizi:

      Servizi
      Tv color in camera
      Bagno privato
      Balcone
      Giardino
      Parcheggio privato
      Frigorifero

        Zona:

        Nicolosi (Niculosi in siciliano) è un comune di abitanti della provincia di Catania. Deve il suo nome al monastero benedettino di San Nicola, situato nel suo territorio fin dal la cui costruzione fu ordinata dal vescovo di Catania Marziale.

        Le prime case si svilupparono attorno al monastero, ma dopo molte eruzioni e distruzioni, il monastero fu abbandonato da parte dei monaci e gli abitanti ricostruirono in una zona più bassa,
        dove fu anche costruita la prima chiesa madre dedicata all'immacolata, che fu sepolta dalle sabbie eruttive dell'eruzione dell'Etna del come tutto il paese, e oggi si trova sotto le case, nell'incrocio di via martiri d'Ungheria e via Catania. Il paese venne ricostruito intorno al : la chiesa della madonna del Monte Carmelo, con annesso ospizio (oggi scuola elementare) venne edificata nel XVIII secolo (facciata la chiesa S. Maria delle grazie successivamente, la chiesa S. Giuseppe e la chiesa Madre vennero costruite per ultime. Solo nel XIX secolo vennero edificate le chiese di S. Francesco di Paola, e la cappella dei ss. Cosma e Damiano. Nel 1886 il paese venne minacciato da una colata lavica, fu ordinato anche lo sgombero del paese, ma il braccio di lava si fermò a soli 100 m dalle prime case, e il 13 giugno (giorno del S. Patrono del paese, S. Antonio di Padova e della Pentecoste) gli abitanti ritornarono nel loro paese. L'anno dopo venne restaurata la chiesa madre, distrutta dai terremoti. Come ringraziamento venne costruita la Cappella di S. Agata che ricorda il luogo in cui il Dusmet esortò la santa a salvare il paese.

        •  Montagna

        Prezzi e Tariffe:

        Prezzi a persona per notte da 25 € a 35